Barriera vapore per tetti in legno: sapevi che è una scelta molto rischiosa?

By | 11 Gennaio 2019

barriera vapore per tetti in legno: esempio di posa in operaTetti in legno: meglio la barriera vapore o il freno vapore?

La barriera vapore sui tetti in legno, se posata male può portarli a marcire nel giro di pochi mesi, ecco perché:

Barriera vapore per tetti in legno: cos’è importante

La parte più difficile e delicata da realizzare di un tetto in generale e di un tetto in legno in particolare è il pacchetto isolante.

 

Cosa si intende per pacchetto isolante?

 

Il pacchetto isolante è la parte che sta esattamente sopra alle strutture in legno.

 

Perché è così importante?

 

Perché attraverso il tetto esce almeno il 25-30% del calore che abbiamo in casa, quindi se ti stavi ancora chiedendo perché isolarlo ora lo sai.

 

 

Ma oltre a questo c’è molto di più da sapere perché non basta solo isolare, ma bisogna saper scegliere con cura sia il materiale coibente sia i teli protettivi e il resto del pacchetto ventilato

 

Ma ora ti voglio parlare dei teli protettivi e in particolare della barriera vapore applicata sui tetti in legno.

 

Barriera vapore per tetti in legno: facciamo chiarezza

Cosa sono i teli protettivi?

Sono dei teli tecnici che, con diverse funzioni, devono principalmente proteggere l’isolante posato sul tuo tetto.

Nel seguito ti dirò le differenze tra barriera al vapore e freno al vapore e cosa è importante valutare.

I teli tecnici, a seconda del tipo, hanno caratteristiche e funzioni diverse ma tutti devono proteggere l’isolante impedendo che si bagni a causa di infiltrazioni da pioggia o da vapore proveniente dall’interno o dall’esterno.

 

Ci sono 3 categorie di teli con funzioni molto diverse:

  1. Barriera vapore (impedisce totalmente il passaggio di acqua e vapore)
  2. Freno vapore (impedisce totalmente il passaggio di acqua e parzialmente quella del vapore)
  3. Teli traspiranti impermeabili (impedisce totalmente il passaggio di acqua e lascia passare con facilità il vapore)

 

Sono molto diversi tra loro e quindi uno non vale l’altro ma spesso si fa una terribile confusione.

Non voglio annoiarti con troppe spiegazioni tecniche perché quello che devi assolutamente sapere e che anche tra i tecnici c’è ancora parecchia incertezza e scarsa conoscenza in merito al corretto uso di questi teli protettivi.

Molti confondono ancora la barriera vapore con il freno vapore, proprio per questo il mio scopo è aiutarti a capire quali sono le principali differenze e perché è così importante in modo che tu possa comprenderne l’importanza.

 

Barriera vapore per tetti in legno: perché fare attenzione

Perché i teli protettivi sono così importanti?

 

Per 2 motivi fondamentali:

 

  1. Perché sono determinanti per il funzionamento e la durabilità del tetto.
  2. Perché, in funzione del tipo scelto (barriera o freno) questi teli decretano, come dovrà funzionare la gestione del vapore per quel particolare pacchetto isolante, quindi sappi che questa è una scelta fondamentale e per niente banale.

Ecco un esempio per capire quali terribili conseguenze ci possono essere se si sbaglia la scelta o la posa dei teli protettivi:


Esempio di infiltrazioni sul tetto in legno con danni alle strutture


Ora ti parlo del dettaglio più importante: come scegliere tra barriera al vapore e freno al vapore

 

Barriera vapore per tetti in legno: differenze con il freno vapore

Non preoccuparti, so che probabilmente tu non ti occupi per mestiere di progettare tetti in legno e probabilmente nemmeno di fisica edile, ma proprio per questo, ti dirò le cose in modo chiaro e semplice, con molti esempi pratici.

 

Sappi che tanti fornitori ma anche diversi progettisti, non conoscono a fondo i rischi e gli errori nella scelta dei teli tecnici di cui sto per parlarti.

 

Quando senti parlare di “barriera al vapore” o di “freno al vapore” sappi che ti stanno parlando dei teli protettivi che bisogna sempre inserire a protezione del pacchetto isolante del tetto (che sia in legno o meno).

 

Ciò che conta è che uno NON equivale all’altro, anzi una barriera al vapore è un telo molto diverso da un telo freno vapore perché hanno un funzionamento completamente diverso, addirittura opposto, ma ora entriamo nel dettaglio.

 

A cosa servono questi teli?

Che differenza importante c’è tra barriera vapore e freno vapore?

 

I teli hanno l’importante compito di regolare il passaggio del vapore attraverso lo strato isolante del tetto; il vapore è la quantità di acqua contenuta nell’aria che tende naturalmente a voler uscire verso l’esterno attraversando sia le pareti che il tetto.

 

Questo succede perché all’interno della casa si concentrano quantità di vapore generalmente più elevate di quelle che sono presenti all’esterno e quindi, così come l’aria calda tende a “cercare” l’aria fredda per mescolarsi, così fa anche il vapore.

 

Quello che è importante sapere è che così come c’è sempre un flusso di aria calda che vuole uscire dalla casa (inverno) o che vuole entrare (estate) c’è sempre anche un flusso di vapore che l’aria porta con se e che attraversa le pareti o il tetto con maggiore o minore difficoltà.

 

Ecco che i teli hanno la funzione FONDAMENTALE di decidere se trattenere questo vapore d’acqua e impedirgli di attraversare il pacchetto isolante (Barriere al vapore) o se consentire a una piccola quantità di vapore di passare oltre il pacchetto isolante (freni al vapore).

 

Perché è così importante?

 

Perché l’isolante deve rimanere asciutto o con una quantità veramente minima di acqua al suo interno per funzionare correttamente.



 

Quindi non vogliamo assolutamente che all’interno dell’isolante sia presente una quantità d’acqua troppo elevata (meglio che non ce ne sia affatto).

 

Il telo “barriera vapore” (Fig. 1 a sinistra)  impedisce completamente al vapore di passare cioè è completamente impermeabile al vapore, significa che il vapore non può entrare nel pacchetto isolante mentre Il telo “freno vapore” (Fig. 1 a destra) frena il vapore cioè ne lascia passare solo una piccolissima quantità controllata, cioè regola il flusso di vapore o meglio la quantità che può passare.

 

Più semplicemente: a sinistra NON passa vapore a destra ne PASSA una piccola quantità.

 

A questo punto sembrerebbe più ovvia e sicura la scelta di una barriera vapore perché noi non vogliamo che l’isolante si bagni giusto?

 

Dipende, con il prossimo paragrafo entreremo più nel dettaglio.

 

Barriera vapore per tetti in legno: le conseguenze di una posa sbagliata

Devi sapere che la scelta di questi teli di protezione che si DEVONO mettere sotto e  sopra lo strato isolante del tetto, cioè sotto e sopra il pacchetto isolante è una scelta fondamentale per la durata e la vita del tetto stesso.

 

POSA ERRATA DELLA BARRIERA AL VAPORE

Fai molta attenzione perché ora ti mostrerò le conseguenze di una posa senza cura del dettaglio.

Alcuni fornitori ti proporranno un “freno vapore” altri ti diranno che poseranno una “barriera al vapore”.

 

Ti insegno un trucco salva-vita: se il fornitore o il commerciale di turno non sa la differenza tra freno vapore e barriera vapore liquidalo immediatamente e ti salverai la problemi sicuri.

 

Perché è così importante la scelta di questi teli?

Quali sono le differenze che devi conoscere?

 

Ti faccio un esempio pratico di posa, così ci capiamo meglio:

 

Nella Figura 2 qui sotto sono riportate 2 soluzioni molto diverse per proteggere il pacchetto isolante:

 

  • a sinistra si sono impiegate due barriere al vapore (una sopra e una sotto) cioè si è scelto di non fare entrare vapore d’acqua nel pacchetto isolante

 

  •  a destra si è adottata una soluzione con freno al vapore sotto e un telo impermeabile traspirante sopra (cioè si permette alla piccola quantità di vapore che entra da sotto di attraversare completamente il pacchetto e uscire)

2 Schemi di posa della freno al vapore e della barriera al vapore per tetti in legno


Sono due strategie completamente diverse ma la prima (quella a sinistra) è molto pericolosa perché se mal eseguita può portare a conseguenze disastrose (Fig. 3):


Barriere al vapore sui tetti in legno: esempio delle conseguenze di una posa errata con il tetto marcio


 

Cosa è successo ?

E’ successo che si sono verificate infiltrazioni di vapore attraverso le piccolissime fessure lasciate da chiodi o da una cattiva posa della barriera al vapore sul lato interno.

Piano piano il vapore d’acqua si è accumulato bagnando il pacchetto isolante e nel tempo il degrado delle strutture in legno ha avuto inizio e i committenti hanno potuto accorgersene solo quando è stato tardi e hanno notato perdite e infiltrazioni di acqua dal tetto.

Conclusioni e consigli utili

Se devi realizzare o progettare un tetto in legno presta molta attenzione alle barriere al vapore, freni vapore e teli tecnici.

Vuoi sottopormi un caso specifico, e ottenere i migliori consigli subito ?

Vuoi evitare errori e fare le scelte giuste?

Oggi hai a disposizione la possibilità di ottenere un’ANALISI TELEFONICA PERSONALIZZATA→

 

Oppure, se preferisci leggere, ti mostro con chiarezza tutti i dettagli a cui fare attenzione nel REPORT TECNICO

E’ una relazione completa che descrive i 3 principali errori da evitare quando si realizza un tetto in legno, scritta con un linguaggio comprensibile ai non esperti.

 

Anche senza alcuna conoscenza di fisica tecnica ora sai che quando ti parleranno di usare barriere vapore sui tetti in legno è meglio che tu stia molto attento perché come hai visto le conseguenze possono essere davvero tragiche: questa è l’unica cosa che devi tenere a mente.

 

Immagina se dovesse capitarti di commettere una leggerezza simile e di trovarti a dover rifare il tetto da zero e di dover rincorrere tutti i fornitori che a quel punto faranno a scarica barile.

Tutto questo per una scelta che appariva semplice.

 

Prenderti 20 minuti per conoscere come scegliere una barriera al vapore e come realizzare un tetto in legno senza problemi.

Leggi il REPORT TECNICO o contattami per un’ ANALISI TELEFONICA PERSONALIZZATA→ e sarai al riparo da ogni problema.

 

A presto!

Massimo Cleva

Controllo Qualità | Case e Tetti in Legno

Author: Massimo Cleva

Controllo Qualità | Case e Tetti in Legno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *