Tetto non ventilato: un errore grave e molto frequente!

By | 14 Febbraio 2019

tetto ventilato errore ventilazione

Come fare un tetto ventilato senza errori?

Il tuo tetto non è ventilato?  … allora avrai presto 2 problemi molto seri, ecco quali:

In questo articolo ti parlerò della camera di ventilazione del tetto in gergo spesso chiamata solo “ventilazione”.

Cos’è la ventilazione del tetto?

Semplice la ventilazione del tetto è quello spazio vuoto che viene costruito per separare il manto di copertura cioè le tegole dal resto del tetto cioè dallo strato isolante e dalle strutture sottostanti.

A cosa serve esattamente la ventilazione del tetto?

Serve a creare un “cuscinetto d’aria” tra le strutture (che siano in legno o in cemento armato è lo stesso) e le tegole allo scopo di rallentare la trasmissione del calore estivo verso l’interno degli ambienti.

 

Tetto ventilato senza errori: come dovrebbe funzionare esattamente?

 

L’aria intrappolata tra le tegole e il resto delle strutture del tetto si riscalda a causa del calore trasmesso dalle tegole e sale naturalmente verso il colmo da dove fuoriesce.


Tetto Ventilato schema funzionamento

Schema di funzionamento della camera di ventilazione


Questo meccanismo aiuta a rallentare l’ingresso del calore verso l’interno migliorando di molto la protezione dal caldo estivo dell’ambiente interno.

Perché è importante per il funzionamento del tetto?

 

Per almeno due motivi fondamentali:

  1. Senza la ventilazione il tetto non funziona correttamente e le tegole non durano
  2. Senza la ventilazione decade automaticamente la garanzia del produttore delle tegole: quindi oltre al danno anche la beffa !!

Tetto ventilato senza errori: quali conseguenze?

Cosa succederebbe se non ci fosse la ventilazione?

Le tegole sarebbero a contatto diretto con le strutture e il calore penetrerebbe in modo molto ma molto più rapido verso l’interno.

 

Sappi che in estate le tegole raggiungono temperature anche superiori agli 80 gradi e se sono messe a contatto con l’isolamento e le strutture, il calore viene trasmesso molto più rapidamente rispetto a una soluzione con tegole appoggiate sopra una camera ventilata.

 

Immagina di appoggiare la tua mano su una stufa in maiolica molto calda, ti scotteresti giusto?

Ma se invece tu avvicinassi la mano tenendola a 5-10 cm di distanza, sentiresti ancora molto caldo ma non ti scotteresti vero?

 

Bene, è tutto qui: più o meno questa è la differenza tra tetto ventilato e non ventilato!

 

Infatti l’aria che passa all’interno della camera ventilata tra l’isolante e le tegole, salendo dalla gronda fino ad uscire dal colmo, aiuta le tegole stesse a raffreddarsi più rapidamente.

Semplice no?

NO, perché quello che invece succede nella stragrande maggioranza dei casi è che quando si rifanno i manti di copertura la ventilazione non si fa.

Perché?

Se lo chiedi agli installatori, in molti, ti diranno che un tetto ventilato non serve o che si è sempre fatto senza!

Le conseguenze di questo errore sono sotto gli occhi di tutti, verifica da te, è semplice: la prossima volta che passeggi osserva lo stato delle tegole di copertura e sono sicuro che ne vedrai parecchie inverdite dal muschio.

In questo caso significa che stai sicuramente guardando un manto senza ventilazione o con la ventilazione fatta MALE.

 

Vuoi un esempio?

Eccolo:


tetto ventilato errore ventilazione

Tegole posate senza strato di ventilazione


Questa è una foto che ho fatto durante una passeggiata; forse potrai pensare che il tetto che ti mostro qui sia di una casa vecchia ma ti assicuro che moltissimi tetti che si fanno anche oggi sono fatti nello stesso identico modo. Con le tegole senza ventilazione!

Perché succede che il manto inverdisca?

Perché quando piove le tegole di laterizio si bagnano e senza un “letto ventilato” sottostante non hanno la possibilità di asciugarsi e di conseguenza si creano le condizioni per il tipico accrescimento di muschio (soprattutto sul lato nord o su falde ombreggiate che asciugano più lentamente).

Ma quali sono le conseguenze?

La prima conseguenza è che non asciugandosi, la tegola si degrada, si rovina, soprattutto in inverno, quando il gelo aggredisce la tegola bagnata e nel giro di pochissimi inverni il manto risulterà inevitabilmente danneggiato.

 

Questo significa che nel giro di pochissimo tempo le tegole diventeranno molto più fragili e alla prima manutenzione l’operatore che ci camminerà sopra si troverà a romperne parecchie.

Questo rapido degrado provocato dalla posa delle tegole senza una camera di ventilazione, diminuisce drasticamente la durata del manto di copertura in laterizio.

 

In altri termini hai pagato per un lavoro che non durerà molto, ma non basta.

 

La seconda conseguenza è che questo modo di posare il manto di copertura è difforme dalle istruzioni del produttore, quindi decade anche la garanzia!

 

Si, hai capito bene, oltre a ricevere un lavoro mal fatto perderai ogni diritto di garanzia del produttore, cioè se il muratore o l’impresa che ha fatto i lavori si renderà irreperibile o comincerà a negare ogni responsabilità dovrai pagare di tasca tua!

 

Il manto di copertura in laterizio DEVE prevedere la posa su un letto ventilato per funzionare correttamente e considerarsi eseguito a perfetta regola d’arte.

 

Ora tu lo sai, ma quante persone conosci davvero che lo sanno?!

 

Tetto ventilato senza errori: conclusioni e consigli

Riassumendo se il tuo tetto non ha la ventilazione hai 3 problemi:

 

  1. soffrirai molto di più il caldo perché a causa della mancanza di ventilazione il calore si trasmetterà verso l’interno con più rapidità
  2. le tegole del manto si degraderanno più rapidamente perché non si asciugheranno con rapidità (soprattutto sul lato nord)
  3. avrai ricevuto dei lavori che non sono coperti dalle garanzie di legge a causa di una posa errata

 

Come evitare di sbagliare?

 

Ti consiglio di usare queste informazioni quando ti trovi a selezionare un fornitore verificando che sappia esattamente come fare una camera di ventilazione perché se segui i consigli sbagliati ti troverai dopo poco tempo a dover rifare completamente il lavoro.

 

Questo significa:

  • litigare e discutere con il fornitore per richiamarlo alle sue responsabilità e se non avrai un buon contratto che ti tuteli sai già come andrà a finire vero?
  • subire ancora una volta tutto lo stress di un altro cantiere in casa per rifare tutto; vai e vieni di operai e disagi vari.
  • subire l’umiliazione per le giuste critiche di parenti ed amici ed avere il rimorso di aver pensato con superficialità che tanto si trattava di un lavoro semplice, avevi bisogno di risparmiare e il prezzo era buono.

Quindi:

 

Se ti propongono un tetto senza ventilazione sai che è una “sola”

Non sottovalutare i lavori: anche se si tratta del solo rifacimento del manto di copertura fatti aiutare per compilare delle voci tecniche di offerta che descrivano i lavori in modo molto preciso possibile.

Fai molta attenzione: tutelati con un contratto che includa la descrizione tecnica dei lavori e le garanzie di legge e che richiami le normative vigenti.

Non è più difficile di così, basta conoscere i rischi no?

 

Tetto ventilato senza errori: come deve essere fatto esattamente?

Te lo mostro con un esempio pratico e completo di foto e riferimenti normativi in questo REPORT TECNICO

 

Leggendo questo REPORT TECNICO sarai in grado di capire come deve essere realizzato un tetto ventilato per funzionare correttamente

 

E’ veramente triste constatare che malgrado la disponibilità di tutte queste informazioni ancora oggi si continui a sbagliare frequentemente nella posa del manto di copertura!

Non ci credi?

 

La dimostrazione sta nella risposta che la maggior parte degli applicatori ti danno quando gli chiedi perché non ti hanno consigliato un tetto ventilato: “noi s’è sempre fatto così” e tu che ti fidi ciecamente dell’esperienza dell’impresa o dell’installatore di turno vieni trascinato in una marea di problemi.

 

Certo è una leggerezza di altri, ma è una leggerezza che costa cara, però alla fine paghi sempre TU!!

 

Se non sei un progettista esperto non lo potevi sapere, ma se hai letto con attenzione, ora lo sai!

 

E tu, vivi sotto a un tetto senza ventilazione?

..e se il tuo tetto ha la ventilazione sei sicuro che sia fatta correttamente?

 

Ci sono molte informazioni e molte scelte tecniche da fare per progettare una camera di ventilazione a norma e che funzioni correttamente, te lo dico solo per darti un’informazione completa, perché non voglio che pensi che basti solo prevedere una camera di ventilazione fatta a caso per risolvere ogni problema.

 

Sappi che anche se ora sai che non avere la camera di ventilazione sul tetto è sicuramente un errore altra cosa è sapere esattamente come progettarla e come realizzarla.

 

Ti assicuro che (purtroppo) molti progettisti e molte imprese o installatori non ne sono consapevoli e quindi, anche se in buona fede, non ti consigliano per il meglio.

In conclusione ti sarà chiaro che è semplicemente un fatto di conoscenza e non una scelta per risparmiare: infatti la camera di ventilazione, se realizzata correttamente, non aumenta i costi di posa!

 

Tetto ventilato senza errori: come fare per capire di chi fidarsi?

Se hai ancora dei dubbi ti consiglio di fare un semplice test: ti basta semplicemente chiedere al tuo progettista, all’impresa o all’applicatore a cui intendi affidare i lavori se la ventilazione del tetto serve o meno (ti assicuro che la risposta non è affatto scontata).

 

Se la risposta sarà vaga o peggio ti diranno che non serve o non è importante saprai che è meglio non fidarsi e che è meglio rivolgersi ad altri.

 

Ma quindi la ventilazione va fatta sempre?

In conclusione la risposta è: per i tetti inclinati SI, SEMPRE!

Se qualcuno ti dice il contrario significa che non conosce le regole base minime per poter fare un lavoro ben fatto e in garanzia.

Sai perché ho specificato per i tetti inclinati?

Anche questo te lo racconto nel REPORT TECNICO, quindi segui le istruzioni per scaricarlo e scopri come evitare di commettere errori.

 

Ora sai come comportarti e ti basta fare una semplice domanda per valutare se chi hai di fronte.

 

Se stai pensando di rifare il tuo tetto in legno (o di costruirne uno nuovo) e hai bisogno di informarti in modo rapido, semplice e completo ti consiglio di scaricare e leggere questo REPORT TECNICO e in pochi minuti imparerai rapidamente come evitare questo errore così frequente.

Guarda il video e scopri come posso essere utile anche a te:

 

Massimo Cleva

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *